Euphorbie (Erythraea – Lactea – Obesa)

Ecco le mie tre piccole Euforbie appena rinvasate dopo l’inverno passato in una piccola serra, è la prima volta che coltivo queste tipologie di piante che mi sembrano molto facili da curare. Ecco la fotografia.

Francesco Diliddo

Il genere Euphorbia comprende piccoli alberi, arbusti, rampicanti e piante erbacee. Una percentuale significativa sono piante succulente, alcune delle quali assomigliano straordinariamente ai cacti nonostante non siano per nulla imparentate con questi ultimi, un esempio di evoluzione convergente.

Il genere è diffuso principalmente nelle regioni tropicali dell’Africa e dell’America, ma anche nelle zone dal clima temperato.
Alcune specie sono essenze tipiche della macchia mediterranea mentre le specie succulente sono originarie principalmente dell’Africa e del Madagascar.

Molto importante è la temperatura minima che non deve scendere sotto i 15° C. per questo è consigliato spostarle in casa durante i mesi più freddi.

Annunci

2 responses to this post.

  1. Posted by sidromela on 22 maggio 2012 at 10:09

    Adoro le piante grasse…e che simpatica la Euphorbia obesa ❤

    Ho da poco aperto un blog sul mio percorso verso il vegetarianismo, se ti interessa passa a dare un’occhiata: http://myvegbecoming.wordpress.com/. Have a nice day!

    Rispondi

  2. seguirò il tuo blog… in bocca al lupo

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: