Surfinia

Ecco una pianta che coltivo tutti gli anni… quest’anno ho abbinato nella fioriera due diverse colorazioni. Di seguito dei consigli molto pratici per coltivarla.

Francesco Diliddo

La surfinia, una varietà di petunia pendula, molto rigogliosa e perenne creata dai giapponesi. Ne esistono diverse varietà, che si distinguono per il colore dei fiori, dal bianco al rosa, dal fucsia al blu.

E’ una pianta ideale per vasi e fioriere ma, rispetto alla petunia tradizionale, questa pianta ha una crescita e una fioritura estremamente vigorosa e può dar luogo ad un tappeto fittissimo di fiori o ad una vera e propria cascata della lunghezza anche di tre metri.

Le foglie della Surfinia, di colore verde chiaro, sono ricoperte da una sottilissima peluria e al tatto risultano leggermente appiccicose emanando un caratteristico profumo.

La surfinia preferisce un’esposizione soleggiata, ma diversamente dalle petunie fiorisce anche all’ombra ed è resistente ai temporali estivi. Quando i fiori appassiscono, toglierli per aumentare la fioritura.

Queste piante crescono molto velocemente e per questo vanno annaffiate regolarmente ogni giorno, evitando però i ristagni d’acqua.
Nell’acqua va diluito sempre un poco di concime ricco di fosforo e potassio, senza però esagerare nel dosaggio.

Se la Surfinia si dovesse rovinarsi per qualsiasi motivo, basta tagliala a metà della lunghezza dei rami, anche se in punta hanno dei boccioli. In poco tempo sarà più bella di prima.
L’acquisto delle surfinie va fatto già a fine marzo. Se in quel periodo si prevedono delle gelate tenere la pianta asciutta. Spesso i vivaisti dicono che la surfinia non può superare l’inverno, ma non è vero. A primavera basta concimare e bagnare la pianta che riprenderà a fiorire.

A metà/fine Luglio le piante tendono a cedere, allora si tagliano le piante di netto ad un terzo o metà lunghezza, si sospendono le irrigazioni che gradualmente riprenderanno seguendo la crescita dei nuovi germogli, si tratta di uno stop di 15 giorni che permetterà però alle piante di fiorire ininterrottamente fino ad Ottobre.

Il parassita delle surfinie è il ragnetto rosso il cui attacco fa assumere alle foglie un colore grigio – giallastro, talvolta rugginoso. Anche gli afidi sono una malattia comune i giugno e vanno combattuti con insetticida.

La surfinia si adatta a qualunque tipo di terreno, ma per uno sviluppo ottimale usare un buon terriccio universale, mescolato con della corteccia finemente sminuzzata e con poca sabbia, per aumentare il drenaggio.

One Reply to “Surfinia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: