Vriesea carinata

Questa pianta mi è stata regalata dalla mia cara amica circa due anni fa ma nonostante le cure è vissuta solo un anno, ho scoperto di aver battuto il record in quanto dopo la fioritura purtroppo è destinata a morire, almeno che non si riesca a moltiplicarla.

Ecco alcuni consigli. Francesco Diliddo

Pianta originaria dell’America centrale e meridionale appartiene alla famiglia delle Bromeliaceae e comprende circa 200 specie di piante sempreverdi epifite o terrestri, molto apprezzate per la bellezzadelle loro foglie ma soprattutto per le loro straordinarie brattee molto colorate e vistose.

Dalla parte centrale della rosetta emerge l’infiorescenza di forma cilindrica o ensiforme (a forma di spada) tipica per via delle brattee colorate dalle quali sbocciano i fiori tubolosi. Generalmente dopo la fioritura la pianta muore e bisogna riprodurla dai germogli basali.

Le Vriesea carinata è una pianta che va collocata in casa in un luogo dove possa ricevere qualche ora di sole ogni giorno, non nelle ore più calde e per il resto della giornata bisogna proteggerla dall’insolazione diretta ma sempre in un luogo molto luminoso.

L’annaffiatura della Vriesea è particolare: va riempito il pozzetto che si trova al centro della rosetta e deve essere sempre pieno ed ogni mese va svuotato per rinnovare l’acqua ed eliminare eventuali sali, residui vegetali o animali o altre sostanze che potrebbero putrefarsi e danneggiare la pianta.

Il terriccio va mantenuto costantemente umido (non bagnato) facendo attenzione a non lasciare acqua nel sottovaso in quanto non tollera i ristagni idrici.

Una cosa molto importante è che non tollerano il calcare per cui o si usa dell’acqua demineralizzata o acqua piovana oppure si può bollire l’acqua del rubinetto dopo averla fatta bollire.

A partire dal terzo anno di vita, se le condizioni di coltivazione sono ottimali, la pianta fiorisce anche se dopo tale periodo, variabile da specie a specie e da pianta a pianta, la pianta muore impossibilitata anche a sviluppare nuove foglie a causa della presenza dell’infiorescenza che ostruisce la rosetta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: