Ficus Benjamina “Golden King”

Il mio esemplare (foto di seguito) ha ben 6 anni ed era una micro pianta quando l’ho comprato!
E’ cresciuto per anni sul luminoso pianerottolo di casa e questa estate ho provato a metterlo sul balcone (prende qualche raggio di sole) ed è diventato bellissimo!
Buona giornata. Francesco Diliddo

FICUS BENJAMIN

Il ficus Benjamina trae la sua origine nelle zone tropicali dell’Asia ma è molto diffuso anche in India, Cina meridionale, Malaysia, Filippine, nord Australia e in alcune isole del Pacifico meridionale; è una pianta perenne sempreverde. Appartiene alla famiglia delle Moraceae, è un albero che può raggiungere i 30 metri di altezza.
È inoltre caratterizzato da interessanti radici aeree che servono per distribuire il peso della chioma. In Europa è molto utilizzata come pianta d’appartamento.

In genere il ficus Benjamino va rinvasato nel periodo primaverile: il terriccio adatto per questo tipo di pianta deve essere soffice, a carattere poroso, un po’ acido e con un buon drenaggio perché anche il ficus teme i ristagni idrici; per evitare questo si potranno mettere, ad esempio, dei pezzi di vasi di terracotta rotti, garantiranno la rapida uscita dell’acqua eccedente. Il ficus Benjamino ama gli ambienti caldi e luminosi e può sopportare anche temperature di trenta gradi, nel periodo estivo sarebbe meglio posizionare il nostro ficus all’esterno in un luogo ricco di ombra ma, attenzione, non soggetto a correnti d’aria.

La riproduzione del ficus Benjamino avviene per talea (apicale o fogliare con parte del fusto) o per margotta.

Il ficus Benjamino va concimato ogni due settimane nel periodo primaverile-estivo e ogni due mesi in quello autunnale-invernale. Il concime dovrà essere liquido e mescolato all’acqua d’innaffiatura. Per quanto riguarda le innaffiature, esse dovrebbero essere maggiori in estate, circa due volte alla settimana e minori durante il periodo invernale.

La potatura del ficus Benjamin si effettua nel periodo primaverile e si rende necessaria per contenere lo sviluppo della chioma e renderlo più ordinato ed armonioso, riguardo ai rami di grandi dimensioni, sarebbe opportuno procedere alla loro potatura durante il periodo invernale, perché durante questo periodo la sostanza lattiginosa prodotta dalla
pianta è in quantità minore. Se si procederà solo con l’eliminazione di germogli appena nati allora si parlerà di cimatura. La cimatura si effettua per permettere alla pianta di svilupparsi in modo più compatto e di avere una chioma più fitta.

È opportuno ricordarsi di ruotare periodicamente la pianta verso la fonte di luce in maniera che la chioma possa crescere uniformemente. Nella bella stagione possiamo spostare la pianta all’esterno, ma dobbiamo sempre tenere presente questa sua esigenza. Sarà quindi ottimo posizionarla in una zona dove la luce venga leggermente filtrata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: