Salvia splendens

Il mio primo esemplare davvero semplice da coltivare: dopo la mia foto alcuni consigli utili!
Buon fine settimana, Francesco Diliddo

Salvia splendens

Pianta erbacea perenne, originaria dell’America meridionale, coltivata in giardino come annuale. Ha piccole foglie di colore verde scuro, dall’aspetto vellutato, di forma ellittica, appuntite e dentellate, solcate da evidenti venature; da aprile-maggio, fino ai primi freddi autunnali, tra le foglie si sviluppano fusti eretti, scarsamente ramificati, che portano numerosi piccoli fiori, sottesi da due brattee. La specie ha fiori e brattee di colore rosso, ma esistono numerosi ibridi con fiori di vario colore dal bianco al rosa, dall’arancio al viola, anche striati o con brattee di colore contrastante rispetto ai fiori.
A seconda della varietà possono svilupparsi dai 30 ai 70 cm di altezza: in genere nei vivai si tende a crescere le varietà con sviluppo più basso, tra i 30-40 cm di altezza. Per uno sviluppo ottimale della pianta è bene asportare le spighe floreali appassite. Pianta di facile coltivazione, molto diffusa nei giardini, viene utilizzata in genere nelle aiole di annuali, ponendo a dimora le piccole piante in aprile-maggio, quando le minime notturne sono superiori ai 10°C, spaziando le piante di circa 20-25 cm tra loro.
Prediligono posizioni soleggiate, o anche semiombreggiate, soprattutto nelle zone caratterizzate da estati torride. Temono il freddo, volendo in inverno possono essere coltivate in serra, anche se in genere la fioritura è migliore nelle giovani piante. Spesso queste piante tendono ad autoseminarsi, dando l’impressione di essere perenni anche nei nostri climi.
Annaffiature da aprile a settembre annaffiare con regolarità, evitando che il terreno rimanga asciutto per periodi di tempo eccessivamente prolungati; possono sopportare brevi periodi di siccità, che però spesso causano scarse fioriture ed a volte anche l’appassimento delle spighe floreali.
Ogni 15-20 giorni mescolare all’acqua delle annaffiature del concime specifico per piante da fiore.
Per permettere all’apparato radicale di allargarsi senza problema è consigliabile porre a dimora la salvia splendida in terreno soffice e fresco, abbastanza drenato, ricco di humus. Possono essere coltivate anche in vaso, provvedendo ad ogni piantina un contenitore con diametro di almeno 20 cm.
Ricordiamo che gli esemplari coltivati in vaso necessitano di maggiori annaffiature rispetto a quelli coltivati in piena terra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: