Astrophytum asterias

Piccolo esemplare acquistato a Lucca (Murabilia 2015) che non poteva mancare nella mia mini collezione. Mi ha colpito subito per la regolarità delle forme ed ecco la foto. Di seguito i consigli presi dalla rete per coltivarlo al meglio. Buona domenica, Francesco Diliddo

astrophytum asterias
Originario del Messico e Stati Uniti meridionali si presenta dalla forma globosa o più spesso colonnare, decisamente adattato a vivere in luoghi aridi e desertici. Infatti le problematiche fondamentali che si riscontrano coltivandoli sono legate all’acqua: prediligono terreni molto asciutti, senza alcun tipo di ristagno.
Il terreno deve essere molto ben drenato, in modo che l’acqua defluisca liberamente; si utilizza in genere del terriccio universale, mescolato con poca sabbia e pietra pomice, o pozzolana, in modo da avere un substrato libero e incoerente.
Sono piante a crescita lenta, quindi non è necessario rinvasarli eccessivamente spesso, può bastare anche ogni 3-4 anni. I vasi si posizionano in luogo ben luminoso ma a mezz’ombra, con alcune ore di sole diretto ogni giorno. Da marzo-aprile fino a settembre-ottobre, vivono all’aperto, anche se è bene controllare che non ricevano eccessive quantità di acqua nelle zone con clima umido e frequenti precipitazioni. Durante l’inverno si spostano in luogo freddo, ma senza gelo; una serra fredda è l’ideale, dove il clima rimane fresco ma senza gelo o temperature eccessivamente rigide. Se non disponiamo di una serra fredda possiamo anche semplicemente tenere i nostri astrophytum sul terrazzo su un ripiano; oppure va anche bene posizionare la pianta in un vano scale luminoso, possibilmente non riscaldato.
Spesso le piante tenute in casa durante l’inverno, con un clima mite e tiepido, tendono a non fiorire, e ad essere maggiormente soggette all’attacco dei parassiti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: