Gloriosa al massimo splendore

sdr

L’esperienza nel giardinaggio è l’aspetto più importante, ogni pianta ha i suoi bisogni e solo con gli anni possiamo capire la posizione migliore, la concimazione al momento giusto, la frequenza delle annaffiature.
Coltivo i tuberi di gloriosa da 6 anni e quest’anno ho avuto eccezionali risultati: le piante sono alte 170 centimetri! Ho anche un altro vaso con le G. Lutea di colore giallo, che fioriscono più tardi, presto pubblicherò le foto.
La prima regola è un vaso grande e profondo, più spazio hanno i bulbi e maggiori saranno i tuberi per l’anno successivo.
I tuberi li pianto a fine aprile, inizi maggio (la Gloriosa è una tuberosa originaria dei paesi tropicali) a tre-quattro centimetri di profondità e, importantissimo, fornire di una fitta rete o graticcio, dove le piante si arrampicheranno da sole.
Per la composta uso due parti di terriccio preso al negozio di giardinaggio e una di terriccio di campo (la terra dei vigneti di famiglia dalla Puglia!), utilizzando argilla espansa per il drenaggio sul fondo della cassetta.
L’esposizione al sole pieno, anche ad ovest va bene, prediligento il vaso addossato a parete così le piante prendono meno vento.
Nella composta quest’anno ho aggiunto il concime organico MTF Green Flora della Bioges, che comincia a fare i suoi effetti venti giorni dopo, quindi appena le piante iniziano a germogliare hanno un importante apporto di sostanze nutritive.
I risultato sono sorprendenti e ci tenevo a condividere la mia conoscenza.
Buona domenica, Francesco Diliddo

Annunci

11 responses to this post.

  1. mi poace, molto decorativa

    Rispondi

  2. Che meraviglia! E’ un po’ che vedo fiori bellissimi sul tuo balcone fiorito, che spettacolo!

    Rispondi

  3. Ma che caldo fa.

    Rispondi

    • Posted by Anna on 25 giugno 2017 at 17:49

      Una meraviglia della natura questi fiori!
      Sapessi come te li invidio Francesco! Quest’anno ho provato anche io a piantare un tubero di gloriosa seguendo le tue indicazioni ma non si è visto alcun germoglio purtroppo. Cosa può essere successo? In realtà il tubero non era proprio nelle migliori condizioni.
      Colgo l’occasione per ringraziarti di tutti i tuoi preziosi consigli. Seguo sempre il tuo interessantissimo blog! Continua così!

      Rispondi

      • Cara Anna, appena interrati i tuberi (se le temperature sono basse) sono sensibili all’umidità e potrebbero marcire. In questo senso è molto delicata la gloriosa lutea (fiore giallo) mentre la varietà più resistente e robusta è la gloriosa superba.

      • 🙂 Alla lunga la vince.

  4. i tuoi commenti mi fanno molto piacere e ti ringrazio!

    Rispondi

    • Posted by Anna on 25 giugno 2017 at 18:13

      Grazie a te per la celere risposta! La varietà che ho piantato e’ la Gloriosa Superba. In effetti dopo che l’ho piantata ha fatto piuttosto freddo.
      Proprio ieri ho dissotterrato il tubero per vedere se era marcito. Una parte lo era ma ne rimaneva una piccola parte ancora sana. Ho eliminato la parte ormai andata in marciume e ripiantato la parte sana. Lo so che sicuramente non germoglierà ma ho voluto provare a salvare il tubero. E poi la natura e’ sempre imprevedibile!
      Ancora grazie e buona giornata!

      Rispondi

  5. Complimenti! Davvero bella.

    Rispondi

  6. Posted by Nina B. on 27 giugno 2017 at 12:43

    Stupenda! Vorrei avere il pollice verde solo per poter ammirare ogni giorno certe meraviglie sul mio balcone.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: