Cymbidium orchidea

cymbidium orchid.jpg

Vicino casa ho visto un piccolo balcone, in un vicolo stretto dove arriva pochissimo sole, completamente pieno di orchidee fiorite a febbraio.
Tantissimi fiori bellissimi e ad un primo sguardo mi sembravano fossero artificiali e invece mi sbagliavo! Mi sono documentato e ho capito che si tratta di cymbidium, un’orchidea molto resistente che può stare sul balcone tutto l’anno (posizione all’ombra). Durante la fiera modenese, che ho visitato, c’era un rivenditore che li svendeva con sconti del 50% e non mi sono fatto scappare l’occasione. L’orchidea con ben due steli di colore diverso porta un’aria esotica sul balcone. Vi mostro le fotografie e alcuni consigli trovati in rete, buon fine settimana Francesco Diliddo.

IMG_20180306_104227.jpg

I consigli per la cura del Cymbidium.

Orchidee sempre verdi originarie dall’Australia, dall’Africa e da diversi paesi asiatici. I cymbidium coltivati sono stati ottenuti grazie a diversi incroci ottenendo ibridi dai colori più diversi. Sono piante provviste di pseudobulbi che rimangono ricoperti dalle guaine fogliari delle foglie, disposti gli uni contro gli altri a livello del suolo e collegati tra loro da corti rizomi sotterranei. Le foglie del cymbidium sono lunghe, sottili e sempreverdi e si sviluppano dallo pseudobulbo alla base del terreno: sono provviste da una sola nervature centrale molto evidente e possono raggiungere la lunghezza anche di un metro nelle specie più grandi. Le spighe che portano i fiori compaiono da settembre fino a gennaio pertanto la fioritura (fino a 25 fiori per fusto) può avvenire a partire dal tardo autunno alla primavera. I cymbidium sono orchidee che fioriscono bene e senza problemi nei luoghi che garantiscono temperature estive ed autunnali fresche: le temperature ottimali sono intorno ai 15-18° C. Sopportano anche temperature di 30° C per brevi periodi purché ci sia un’adeguata umidità dell’aria ed una buona circolazione dell’aria. Per avere la certezza della fioritura è importante che abbiano un periodo di temperatura notturna intorno ai 10° C. Per questo motivo, fino all’autunno (ottobre), possono essere lasciati all’aperto. Lo stesso dicasi durante la fase di maturazione dei boccioli fiorali durante la quale bisogna fare in modo che la temperatura notturna non superi i 12° C; diversamente si potrebbe avere la caduta dei boccioli.
I cymbidium amano l’aria pertanto richiedono sempre una buona ventilazione.
Queste orchidee vanno annaffiate spesso in modo che il substrato di coltivazione non sia mai asciutto. I cymbidium non hanno necessità di un ambiente particolarmente umido: il tasso di umidità si deve aggirare intorno al 50% e durante l’estate se la temperatura sale eccessivamente, è bene nebulizzare le foglie. Le piante vanno concimate con regolarità e si consiglia di effettuarle con il substrato già umido: è importante non lasciare mai asciugare completamente il substrato. Il cymbidium si rinvasa in genere ogni 3-4 anni dopo la fioritura; pertanto l’epoca del rinvaso varia a seconda di quando fiorisce la pianta.  Prima di procedere col rinvaso l’orchidea va bagnata per bene per rendere le radici più elastiche ed evitare quindi le rotture.
Queste orchidee non amano essere disturbate pertanto si procede al rinvaso solo quando gli pseudobulbi sono troppo fitti e occupano tutto lo spazio del vaso.
Per il terriccio si può usare un composto già pronto per orchidee e qualunque substrato si utilizza è fondamentale assicurare un buon drenaggio in quanto la pianta non tollera i ristagni d’acqua. Dopo che l’orchidea è rinvasata bisogna lasciarla a secco e al riparo dalla luce diretta e dagli sbalzi di temperatura per circa sette giorni per consentire alle parti tagliate di potersi cicatrizzare. Quindi molto gradatamente vanno riprese le annaffiature e una volta che l’attività radicale avrà ripreso si può concimare.
Le spighe di cymbidium che portano i fiori compaiono dall’inizio dell’autunno fino alla fine dell’inverno, pertanto la fioritura può avvenire a partire dall’autunno fino all’inizio della primavera. Una volta che lo stelo è sfiorito, va tagliato alla base.

2 Replies to “Cymbidium orchidea”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: