Muscari

muscari.jpg

Piccoli e molto resistenti sono piante bulbose facilissime da coltivare, si trovano anche selvatici nei nostri campi ed ho molti ricordi di bambino, legati a questi fiori che crescono in Puglia in primavera tra gli ulivi.
Dalle mie parti, a Foggia e provincia i lampascioni (bulbi selvatici di muscari) sono un piatto tipico, si possono fare sia bolliti che fritti e sono buonissimi! Da adolescente piantai alcuni bulbi selvatici nelle aiuole del giardino della casa in campagna e ricordo delle buche profonde anche 30/40 cm per trovare il piccolo bulbo.
Ora li coltivo in vaso a Pisa e richiedono poche cure. Ecco le mie fotografie scattate oggi e di seguito alcuni consigli pratici. Buona domenica, Francesco Diliddo

IMG_20180318_142612.jpg

Consigli per le cure.

I muscari appartengono alla famiglia delle liliacee: le specie sono più di sessanta e sono tutte quante caratterizzate delle foglie stiliformi piuttosto strette e molto lunghe, che possono arrivare sino a trenta centimetri.
Questa pianta non teme affatto il freddo e non è per nulla necessario proteggerla in maniera particolare in inverno; i muscari amano tantissimo il sole. Se la pianta è troppo esposta all’ombra tenderà infatti a produrre più foglie che fiori.
Preferiscono terreni ben drenati e ricchi di materia organica. La soluzione ideale è interrarli in un terriccio composto da torba, sabbia e una buona quantità di concime organico.
Durante il periodo di riposo vegetativo bisogna assicurarsi che tra una innaffiatura e l’altra il terreno sia ben asciutto, in ogni caso i muscari hanno la particolarità di essere piante che se vengono annaffiate anche nel periodo che va da febbraio a maggio, ossia il periodo vegetativo, daranno il meglio di loro durante la fioritura.
I muscari fioriscono solitamente con la bella stagione: il periodo di fioritura va da febbraio sino a giugno a seconda della specie.

5 Replies to “Muscari”

  1. bellissimo articolo Francesco , ne feci uno anch’io tempo fa proprio sui lampascioni
    ricordo che i miei ne andavano matti io un po meno forse anche perché creano un fastidioso problema di gonfiore della pancia 🙂 🙂
    non pensavo si potessero coltivare in vaso, c’è sempre da imparare , è un piacere passare nel tuo blog sia per le immagini (foto bellissime ) che per le notizie che riporti.
    ti auguro una buona giornata a presto
    Angela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: