Gardenia jasminoides

Uno splendido esemplare alto più di 120 cm, mi è stato regalato dagli amici del corso di pilates in occasione del mio matrimonio (mancano pochissimi giorni!). Regalo davvero molto gradito e non avendo mai avuto questo tipo di pianta mi sono messo a fare ricerche per curarla al meglio. Non è (prima impressione) di facilissima coltivazione e fortunatamente l’ho collocata nella giusta posizione sul balcone ad ovest dove arriva un pò di sole al mattino presto. E’ incredibile il delizioso profumo dei delicati fiori bianchi. Vi mostro le fotografie e alcuni consigli trovati in rete. Buona domenica, Francesco Diliddo

Fiore gardenia.jpg

Come curare al meglio la gardenia jasminoides

Originaria della Cina, del Giappone e dell’Oceania e sta introdotta in Europa alla metà del ‘700.
Le gardenie richiedono una posizione a mezz’ombra o in ombra luminosa e se devono ricevere qualche ora di luce diretta è preferibile che sia quella del mattino: un sole troppo forte potrebbe causare disidratazione e scottature fogliari.
Possono essere coltivate come piante d’appartamento collocandole in un luogo estremamente luminoso evitando però i raggi diretti del sole. Si può spostare la pianta anche all’esterno in un luogo ombreggiato: sotto un pergolato o un albero a foglia caduca.
In natura queste piante si sviluppano in zone umide, con climi abbastanza miti, quindi vengono comunemente coltivate come piante da appartamento. Se coltivate in vaso sviluppano piccoli arbusti tondeggianti, non più alti di 50-60 cm, con un bel fogliame lucido e coriaceo, di colore verde scuro; in primavera, continuando fino ad estate inoltrata, producono innumerevoli grossi boccioli carnosi, da cui sbocciano grandi fiori di colore bianco o crema, intensamente profumati.
La gardenia viene coltivata con grande soddisfazione in interno, ma nel nostro paese, soprattutto nel centro-sud, trova climi e collocazioni adatte anche alla sua crescita all’aperto, in piena terra. Diventa così ideale per creare magnifiche siepi sempreverdi, dotate inoltre di una splendida e profumatissima fioritura. Queste piante amano climi non eccessivamente caldi e umidi e un buon ricambio d’aria.
Per quanto riguarda il terreno le gardenie sono piuttosto esigenti: vogliono un composto da neutro a subacido, ma ricco in sostanza organica e capace di mantenersi sempre leggermente fresco. Il giusto grado di idratazione è davvero ciò che può tramutare una gardenia stentata in un esemplare splendido in ogni stagione. Questi arbusti amano un terreno sempre leggermente fresco, ma temono particolarmente i ristagni idrici. Le irrigazioni dovranno quindi essere frequenti e va assolutamente evitato l’uso di sottovasi e l’acqua in eccesso deve scorrere via facilmente.

Gardenia jasminoides.jpg

IMG_20180504_215552.jpg

6 Replies to “Gardenia jasminoides”

  1. sono sei mesi che sto coccolando la gardenia e adesso è tutta un bocciolo , adoro questa pianta ma non sono mai riuscita a farla crescere l’errore infatti stava nel posizionarla in giardino pieno sole:(
    oggi è sul terrazzino della cucina senza sole diretto e i risultati cominciano a vedersi , grazie per questi ulteriori consigli una buona giornata a presto.
    Angela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: