Delosperma cooperi

Delosperma cooperi.
Delosperma cooperi.

La piccola talea è fiorita timidamente e spero possa crescere veloce: anche questa pianta succulenta appartiene (come il lampranthus) alla grande famiglia delle Aizoacee. La differenza principale consiste nei fiori che sono più piccoli e la maggiore resistenza al freddo (resiste fino ad una temperatura di -10° C) in base anche al tasso di umidità del terriccio.
Anche lei ama moltissimo il sole e si distingue dal lampranto, con un’attenta osservazione delle foglie, che nel caso del cooperi non sono lisce ma rivestite di una sostanza cerosa che le fa brillare al sole. Ora che abbiamo imparato a distinguerla dal lampranthus condivido i consigli per le cure e e curiosità.
Buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per le cure del Delosperma cooperi

Il delosperma cooperi è una pianta perenne originaria del Sudafrica, a portamento tappezzante o moderatamente ricadente. A differenza di altre Aizoaceae, la bellissima fioritura non si limita al periodo primaverile, ma ci accompagna per l’intero arco dell’estate, quindi è più generosa per i nostri balcone e terrazze.
Per la sua caratteristica delle foglie è anche chiamata “erba cristallina di Cooper” o “tappeto rosa” in quanto durante la fioritura colora l’intero prato. Questa pianta molto rustica e resistente oltre ad essere coltivata in vaso è ottima per il giardino roccioso. Il delosperma richiede una esposizione in pieno sole, necessaria per far schiudere i fiori e per che stimolare una fioritura ricchissima e colorata.
Prospera in substrati asciutti e poco fertili, poiché in quelli ricchi di materia organica vengono prodotte molte foglie a scapito della fioritura; ideale un terriccio per piante grasse, dotato di ottimo drenaggio (stendere uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso). Da aprile a settembre, si concima una volta al mese, con un prodotto per piante succulente. Bisogna non eccedere con le annaffiature (terreno umido ma non inzuppato) che vanno diminuite durante l’inverno.

Il particolare della patina sulle foglie e la colorazione invernale causata dalle basse temperature.
Il particolare della patina sulle foglie e la colorazione invernale causata dalle basse temperature.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: