Come migliorare il terreno e aumentarne la fertilità

Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
La lavorazione del terreno in giardino e nell’orto, scatto dalla rete.

Il terreno è un elemento fondamentale per la vita delle piante ed è la base da cui le piante attingono i nutrienti necessari per crescere e svilupparsi. Un terreno sano e fertile è essenziale per la salute delle piante, per la produzione di frutti e ortaggi e anche per le nostre piante in vaso sul balcone o in casa.
Per migliorarlo e renderlo più fertile possiamo aggiungere gli ammendanti: sostanze naturali o artificiali che vengono aggiunte al terreno per migliorarne le caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche. I migliori ammendanti per il terreno sono quelli che apportano sostanza organica, migliorano la struttura del suolo e aumentano la sua capacità di trattenere acqua e nutrienti. Quindi un terreno ammendato ci farà risparmiare anche l’acqua di irrigazione e le nostre piante diventano più resistenti alle malattie fungine e ai parassiti.
Gli ammendanti si possono suddividere in due grandi categorie: quelli organici di origine naturale (letame, compost, foglie, erba tagliata, paglia, trucioli di legno) e quelli inorganici, costituiti da sostanze chimiche (il gesso, la calce e la torba).
Come facilmente intuibile gli ammendanti organici sono i più efficaci e duraturi e apportano molti benefici al terreno: l’aumento della sostanza organica, il miglioramento della struttura del suolo, l’aumento della capacità di ritenzione dei nutrienti e la stimolazione dell’attività microbica.
Gli ammendanti inorganici possono essere utili in particolari condizioni: per la correzione dell’acidità del terreno, per la correzione della salinità e della struttura del suolo.
La scelta degli ammendanti più adatti per il proprio giardino dipende da una serie di fattori, tra cui: il tipo di terreno, le piante che si vogliono coltivare (per esempio vogliamo mettere a dimora piante acidofile in un terreno ricco di calcio e quindi bisogna migliorarne il pH) e le condizioni climatiche.
Tra gli esempi di ammendanti organici adatti per il giardino ci sono il compost (ottenuto dalla decomposizione di materiale organico, come foglie, erba tagliata, paglia), le foglie (soprattutto di piante caducifoglie, che apportano al terreno sostanza organica e migliorano la sua struttura), l’erba tagliata (apporta al terreno sostanza organica e migliora la sua capacità di ritenzione idrica) e la paglia. Il principale ammendante per il terreno è il letame di animali erbivori, come bovini, equini, ovini e anche gli alpaca.
Gli ammendanti organici si possono incorporare al terreno in profondità, durante la preparazione del terreno per la semina o la messa a dimora delle piante. Si possono anche distribuire sulla superficie del terreno e incorporarli con la vangatura. In generale, è consigliabile utilizzare gli ammendanti in primavera o in autunno.
Da sempre uso la stallatico per concimare le mie piante e per la prima volta lo faccio con l’Alpacafert, il primo fertilizzante ammendante italiano prodotto da alpaca e registrato al Ministero dell’Agricoltura. Qui in Toscana, nel cuore della Maremma all’interno degli allevamenti Albus Alpaca nasce Alpacafert stallatico, dalle caratteristiche uniche: origine 100% naturale in quanto ottenuto esclusivamente da letame di alpaca, 100% artigianale viene raccolto, selezionato, essiccato, tritato e imbustato presso l’allevamento toscano. Una delle caratteristiche più importanti di questo fertilizzante è quella di non emettere cattivi odori e per questo possiamo usarlo anche per le nostre piante in casa!
L’utilizzo è semplicissimo e bastano pochi cucchiaini di Alpacafert per migliorare la struttura del terreno e fertilizzare in modo naturale le nostre piante.
Un prodotto assolutamente naturale che contribuisce alla sostenibilità ambientale e di altissima qualità.
Ringrazio l’allevamento Albus Alpaca per avermi donato anche uno splendido barattolo in vetro con la morbidissima fibra di alpaca e spero di recarmi sul posto per visitarlo.
Buona giornata, Francesco Diliddo.

Lo stallatico degli alpaca.
Fibra morbidissima di alpaca allevati in Toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue