Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter

Il Gymnocalycium bruchii è il primo cactus a fiorire della primavera 2015. Ho una marea di boccioli ma non fa ancora abbastanza caldo. Tutti le fioriture saranno documentate fotograficamente e ve le mostrerò. Quando ho comprato questo piccolo esemplare (già con boccioli) pensavo, arrivato a casa, che fosse un g. baldianum (già in collezione) invece studiando attentamente le spine ho notato la differenza. Ecco la foto e alcuni consigli sulle cure.
Buon fine settimana, Francesco Diliddo

Gymnocalicium bruchii

Curiosità e consigli per la coltivazione del Gymnocalycium bruchii.

Originario dell’Argentina vive in natura dal livello del mare fino ai 1000 metri di altitudine. Sono piccole piante a fioritura giovanile dalla forma globosa o leggermente oblunga. Hanno spine corte e ricurve e fiori grandi, retti da un tubo senza peli. Per il terriccio richiedono la formula base con l’aggiunta di una pari quantità di sana terra di campo.
Esposizione: il Gymnocalycium bruchii predilige molto sole con una leggera ombra nelle ore più calde della giornata.
Temperatura minima 8° C, infatti a temperature più basse si formano cicatrici. Annaffiature abbondanti durante la vegetazione e in inverno le piante devono restare a secco solo per pochi giorni; amano frequenti fertilizzazioni. Queste piante vivono, per la maggior parte, al riparo delle erbe.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue