Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter

L’Opuntia microdasys albata è una pianta succulenta della stessa famiglia del Fico d’India. Mi è stata regalata recentemente da mio cugino e, come spesso accade, il vaso non aveva il foro per il drenaggio dell’acqua e così (essendo il vaso in terracotta smaltata) ho preso il trapano elettrico è ho fatto i fori sul fondo. È importantissimo garantire il drenaggio dell’acqua a tutte le piante, soprattutto alle succulente che potrebbero marcire in pochi giorni con i ristagni idrici. Di seguito vi scrivo i miei consigli per la coltivazione e buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per la coltivazione dell’Opuntia microdasys albata.

Originario del Messico questo cactus richiede molta luce, in tutte le stagioni dell’anno, con l’esposizione al sole diretto. L’esposizione ottimale è a sud evitando invece un’esposizione a nord. Sono molto tolleranti alle condizioni di temperature più estreme che non hanno problemi di temperatura massima. L’unico loro problema sono le temperature minime che se scendono sotto gli 0° C iniziano a dare segni di sofferenza.
Se le temperature si abbassano sensibilmente assicuratevi di lasciare il terreno asciutto. Le opunzia amano l’aria per cui date loro aria fresca soprattutto d’estate. Le annaffiature devono essere effettuate quando la superficie del terriccio è secca. Mediamente quindi durante il periodo primaverile – estivo una volta alla settimana e durante il periodo autunno-invernale una volta al mese, ovviamente in funzione della temperatura. Se le temperature d’inverno si abbassano sensibilmente, assicuratevi di tenere la terra asciutta. Bisogna evitare con cura di lasciare acqua stagnante nel sottovaso in quanto i ristagni idrici non sono in alcun modo tollerati.
Se coltivata all’aperto, cresce in quasi tutti i tipi di terreno adattandosi anche ai terreni sabbiosi e poveri. Per il rinvaso consiglio il composto specifico per cactacee e sistemate nel foro di drenaggio dei pezzi di coccio in modo che la terra o le radici non ostruiscano il foro di drenaggio.
Le spine dell’Opuntia microdasys albata (albata significa appunto di colore bianco) sono sottilissime, molto irritanti per la pelle ed estremamente difficili da rimuovere completamente e per questo la pianta va maneggiata con prudenza, meglio se con appositi guanti protettivi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

2 risposte

  1. Seguo con piacere il blog di Francesco sempre pieno di ottimi consigli e di curiosità su piante magari non troppo conosciute. Gli articoli sono sempre ben dettagliati e molto chiari, utili anche per chi è alle prime armi. Vi consiglio di seguire il blog perché spesso collabora anche con realtà del giardinaggio al passo con le esigenze dei nostri giardini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue