Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter

Il Coleus blumei è una pianta legata alla mia infanzia, è tra le preferite di mia madre, basta un rametto nell’acqua qualche giorno ed ecco la nuova piantina. Ecco la foto dell’esemplare sul mio balcone e qualche consiglio pratico per una pianta erbacea annuale davvero facile da coltivare. Buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per la coltivazione del Coleus blumei.

Pianta originaria dell’isola di Giava, che comprende circa 150 specie di piante annuali o perenni sempreverdi, che raggiungono l’altezza di circa 30-50 centimetri e sono coltivate per la spettacolarità del fogliame. Sono piante perenni coltivate come annuali, e produce piccoli fiorellini insignificanti di colore blu-viola riuniti in spighe, che andranno eliminati, non appena comparsi, per evitare che la pianta, andando a seme, perda la sua bellezza. La temperatura minima invernale sopportata si aggira intorno ai 16° C. Se coltivate in vaso, l’inverno dovranno essere portate in casa o in serra fredda. A causa del fogliame molto colorato, necessita di esposizioni molto luminose, con esclusione dei raggi diretti del sole. Le annaffiature del Coleus blumei dovranno essere abbondanti in estate, ridotte in inverno. Il metodo di moltiplicazione più usato è la talea ed è molto importante sottoporti a cimatura degli apici vegetativi ogni 2-3 settimane, al fine di stimolare la produzione di altri rami.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue