Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Senecio cineraria prima della messa a dimora in autunno.

Una pianta dalla foglie davvero particolari, ricoperte di una caratteristica peluria bianca che la rende super resistente al sole! La pianta perfetta per il giardino roccioso o secco che resiste alla siccità ed anche alle basse temperature invernali. Il Senecio cineraria è una pianta perenne davvero rustica, che ho scelto per la composizione autunnale insieme all’Astro e al Cavolo ornamentale. Nonostante le continue piogge e le tempeste di vento, dell’ultimo periodo, è sempre in perfetta forma dimostrando un’incredibile resilienza.
Come di consueto vi scrivo i miei comsigli per le cure e pubblico gli scatti direttamente dal balcone e buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per la coltivazione del Senecio cineraria

Il Senecio cineraria appartiene alla famiglia delle Asteraceae o Compositae ed è una specie distribuita in tutta l’Europa meridionale, in Nord Africa e in Turchia. Come habitat predilige i costoni rocciosi in prossimità del mare e si trova facilmente anche su pietraie o spiagge ciottolose. Questa perenne è anche chiamata Cineraria marittima o Jacobaea maritima e il suo nome comune è semplicemente Cineraria, per il colore bianco argenteo delle foglie, dei fusti e l’aspetto vellutato. In giardino il cespuglio raggiunge un metro di altezza e si adatta benissimo anche alla coltivazione in vaso. Nella seconda metà della primavera sviluppa una graziosa fioritura giallo oro molto amata dalle farfalle.
Come esposizione il Senecio cineraria gradisce molto i raggi diretti del sole, quindi per consentire un’abbondante fioritura, è opportuno collocare la pianta in una zona molto luminosa e ben esposta ai raggi solari. Le specie annuali e biennali si seminano nel periodo compreso tra maggio e luglio in cassette riempite con una composta per semina, quando fanno capolino i primi germogli allora si potranno trasferire in piccoli vasi con la messa a dimora definitiva nella primavera successiva.
Le specie arbustive di Senecio cineraria vanno invece piantate nei mesi di ottobre-novembre e durante il primo anno è bene cimare più volte le punte in vegetazione per consentire alla pianta una maggiore ramificazione.
In generale il Senecio cineraria è una pianta facile da coltivare anche per i meno esperti in giardinaggio. Il rinvaso va effettuato quando le radici spuntano dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature spostando la pianta in contenitori più grandi. Per il terriccio richiede composti ben drenati, sabbiosi e comunque ricchi di inerti come pietra pomice e lapillo vulcanico. Tollera bene la siccità e la salinità sia del terreno che dell’aria, per cui è particolarmente adatta per i giardini delle zone vicine al mare e sottoposte ai venti che soffiano dal mare.
Prima della messa a dimora del Senecio cineraria, consiglio di distribuire nel terreno un buon quantitativo di fertilizzante di natura organica ad esempio letame ben maturo, compost o humus di lombrico, in tal modo si garantirà un maggiore vigoria della pianta e, successivamente, una fioritura abbondante, questo passaggio permetterà inoltre di evitare altre concimazioni. Per le annaffiature è importante intervenire solo quando il terreno si è asciugato, evitare i ristagni idrici creando un drenaggio con argilla espansa e cocci in terracotta sul fondo del vaso (tecnica della nonna, sempre validissima).
La propagazione del Senecio cineraria si può effettuare per seme a fine inverno e per talea nei mesi di luglio e agosto: basta tagliare delle porzioni di rami lunghi 8-10 centimetri (anche i germogli laterali) che si piantano direttamente in terra o in una cassetta con un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali.
La cineraria teme le malattie fungine causate dall’eccessiva umidità ambientale che causa il marciume radicale e l’attacco degli afidi: in questo caso trattare con insetticida naturale a base di estratto di ortica.

Senecio cineraria, particolare dei fiori: scatto dalla rete.
La balconette col Senecio cineraria, il cavolo ornamentale e l’astro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue