Echeveria multicaulis.
Echeveria multicaulis.

La pianta deriva da una talea regalata da mia madre e dopo quattro anni è cresciuta moltissimo. Anche lei è stata spostata a parete nei lavori dello scorso fine settimana ed effettivamente è molto decorativa ricadente appesa al muro. Appartiene alla collezione delle crassulacee ed è davvero facile da coltivare, praticamente è
in autogestione e non richiede molte cure.
L’Echeveria multicaulis per raggiungere il suo massimo vigore richiede dai tre ai cinque anni. La specie ha foglie di tipo persistente carnose e la coltivazione può avvenire in giardino informale, giardino di ghiaia, giardino mediterraneo, vaso o contenitore, terrazzo o cortile e nel giardino roccioso.
L’esposizione alla luce può essere in pieno sole, mezza ombra, ombra: si adatta a tutte le posizioni.
Per il terreno del vaso dell’echeveria multicaulis si consiglia la composta per succulente mescolando il terriccio universale con lapillo vulcanico e pietra pomice e un pochino di terra di campo, assicurando il drenaggio della radici ed evitando ristagni d’acqua. La riproduzione è semplice per talea, spezzando un rametto e piantandolo in terra.
Vi mostro le foto dopo la nuova sistemazione e buona giornata, Francesco Diliddo

Echeveria multicaulis.
Echeveria multicaulis.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

4 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue