Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Echeveria topsy turvy.
Echeveria topsy turvy novembre 2020.

Una nuova crassulacea per la collezione del balcone: l’Echeveria runyonii varietà “topsy turvy” davvero particolare e semplice da coltivare, che consiglio ai giardinieri alle prime esperienze.

Consigli per le cure dell’echeveria runyonii (echeveria sotto sopra)

Questa pianta grassa, originaria del Messico, appartiene alla sottofamiglia delle echeveria e presenta rosette di foglie che crescono fino a 20 e 30 cm di altezza e larghezza.
Il colore è verde argenteo con le foglie che si arricciano verso l’alto e verso il centro della rosetta. In estate o in autunno la pianta produce delicati fiori arancioni e gialli su un’alta infiorescenza.
Come altri tipi di crassulacee, l’echeveria Topsy Turvy è un’ottima scelta per i giardini rocciosi, le aiuole e per la coltivazione in vaso. Cresce all’aperto solo nelle zone dai climi molto caldi, generalmente se la temperatura scende sotto i 6 °C (in inverno) si consiglia di proteggerla in casa.
Richiede una esposizione in pieno sole e in generale richiede poche cure in quanto va annaffiata quando il terriccio è asciutto e nella stagione invernale la quantità di acqua va diminuita ulteriormente.
Consiglio l’utilizzo della composta per le piante grasse o cactus (con inerti come lapillo, pomice o zeolite) facendo attenzione al drenaggio che è importante per evitare marciumi. La riproduzione è molto semplice tramite talea. Buona giornata, Francesco Diliddo

Echeveria runyonii “topsy turvy” in fiore (agosto 2021).
Echeveria runyonii “topsy turvy”, agosto 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue