Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Lampranthus glaucus.
Lampranthus glaucus.

L’identificazione delle Aizoacee è sempre difficilissima e spero di aver trovato l’esatta identificazione della specie. Questa pianta deriva da una piccola talea fatta (rischiando) l’inverno scorso ma ha attecchito ed ora cresce velocissima. Il lampranthus glaucus rispetto alle altre succulente della stessa famiglia, che coltivo sul balcone, non ha una fioritura spettacolare, che dura da due settimane a un mese al massimo, ma produce pochi fiori con continuità da aprile a settembre. Anche le foglie carnose, dalla punta arrotondata, sono molto decorative con i toni brillanti verde-grigio e con la loro bellezza stanno bene in composizione con altri lampranthus dalle foglie più piccole.
Vi scrivo di seguito i consigli per le cure (pianta davvero poco esigente) e vi mostro le foto con i fiori. Buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per le cure del lampranthus glaucus

Il Lampranto è una pianta succulenta appartenente alla grande famiglia botanica delle Aizoacee ed è diffusa specialmente nell’Africa del Sud, ma si è adattata facilmente al clima mediterraneo.
I fiori arancioni si aprono nelle ore più calde della giornata e questa varietà fiorisce da aprile a settembre.
Il nome lampranthus deriva dal greco “lampros”, splendente, e “anthos”, fiore, che significa “fiore splendente”.
Il lampranthus galucus (chiamato anche lampranthus glaucoides) richiede una esposizione in pieno sole, necessaria per far schiudere i fiori e per che stimolare una fioritura poco esplosiva ma continuativa.
Nei climi freddi può essere coltivato solo in vaso, all’aperto in primavera-estate, da ritirare in veranda o in appartamento quando le temperature scendono sotto ai 10° C e in alternativa, va trattato come un’annuale.
Prosperano in substrati asciutti e poco fertili, poiché in quelli ricchi di materia organica vengono prodotte molte foglie a scapito della fioritura; ideale un terriccio per piante grasse, dotato di ottimo drenaggio (stendere uno strato di argilla espansa sul fondo del vaso). Da aprile a settembre, si concima una volta al mese, con un prodotto per piante succulente. Bisogna non eccedere con le annaffiature (terreno umido ma non inzuppato) che vanno diminuite durante l’inverno.

Lampranthus glaucoides.
Lampranthus glaucoides.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue