Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter

La surfinia “sky night” è una nuova varietà di super petunia creata lo scorso anno dagli ibridatori. Naturalmente non poteva mancare sul mio balcone e l’ho piantata nello stesso vaso dove c’erano le potunie lo scorso anno e molte piantine sono nate spontaneamente dai semi caduti dalla pianta madre. Addirittura una surfinia è sopravvisuta all’inverno! Presto pubblicherò un pò di foto. Per i consigli sulle cure rimando all’articolo dello scorso anno.
Saluti, Francesco Diliddo

Surfinia sky night

Curiosità e consigli per la coltivazione della surfinia.

La surfinia è una varietà di petunia pendula, molto rigogliosa ed è ideale per vasi e fioriere ma, rispetto alla petunia tradizionale, questa pianta ha una crescita e una fioritura estremamente vigorosa e può dar luogo ad un tappeto fittissimo di fiori o ad una vera e propria cascata della lunghezza anche di tre metri. Le foglie della surfinia, di colore verde chiaro, sono ricoperte da una sottilissima peluria e al tatto risultano leggermente appiccicose emanando un caratteristico profumo. La surfinia preferisce un’esposizione soleggiata, ma diversamente dalle petunie fiorisce anche all’ombra ed è resistente ai temporali estivi. Quando i fiori appassiscono, toglierli per aumentare la fioritura. Queste piante crescono molto velocemente e per questo vanno annaffiate regolarmente ogni giorno, evitando però i ristagni d’acqua. Nell’acqua va diluito sempre un poco di concime ricco di fosforo e potassio, senza però esagerare nel dosaggio. Se la surfinia si dovesse rovinarsi per qualsiasi motivo, basta tagliala a metà della lunghezza dei rami, anche se in punta hanno dei boccioli e in poco tempo sarà più bella di prima.
A metà/fine Luglio le piante tendono a cedere, allora si tagliano le piante di netto ad un terzo o metà lunghezza, si sospendono le irrigazioni che gradualmente riprenderanno seguendo la crescita dei nuovi germogli, si tratta di uno stop di 15 giorni che permetterà però alle piante di fiorire ininterrottamente fino ad ottobre.

I parassiti delle surfinie sono gli afidi e il ragnetto rosso il cui attacco fa assumere alle foglie un colore grigio – giallastro, talvolta rugginoso. Gli afidi vanno combattuti con insetticida specifico oppure va fatto un trattamento protettivo con olio di Neem.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

16 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue