Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Pachypodium saundersii ottobre 2015.

Il Pachypodium saundersii è un bellissimo regalo di compleanno dalla mia cara amica cactofila Elena! È il mio secondo pachypodium (ho anche il lamerei) del quale vi mostro la foto con una immagine in fiore presa dalla rete. Dopo le immagini alcuni consigli. Buona domenica, Francesco Diliddo

Curiosità e consigli per la cura del Pachypodium saundersii.

Molto ricercati dai collezionisti di piante succulente, il nome Pachypodium deriva dal greco “pachys = grosso” e “podos = piede” per via della sua forma grossa e tozza della parte inferiore della pianta. È originario del Sudafrica con pioggia in estate e siccità in inverno.
Nell’emisfero settentrionale, il ciclo di crescita inizia intorno al periodo della fioritura e della fruttificazione a maggio, mentre il periodo di riposo, durante il quale il Pachypodium saundersii perde tutte le sue foglie di solito inizia in settembre-ottobre e può durare tre mesi o più: questo è il periodo più critico.
La fioritura può durare da uno a quattro mesi tra marzo e luglio. Per l’esposizione richiede la luce diretta del sole infatti la espongo sul balcone a sud inseme al pachypodium lamerei.
Un buon modo di capire se ha una crescita vigorosa, è la distanza tra i rami, ad esempio due foglie successive, dovrebbero essere vicine, apparendo in questo modo una pianta ben compatta.
In tempi di crescita, i Pachypodium hanno molto bisogno di acqua. Infatti, il loro ambiente climatico spinge a immagazzinare più acqua in un tempo molto breve. La stagione delle piogge può essere molto breve, hanno bisogno di rifornirsi di acqua il più presto possibile mentre nel periodo di riposo sospendere le annaffiature.
Durante l’inverno lo ricovero sul pianerottolo di casa (dove arriva il sole nel pomeriggio) ed è importante la ventilazione.

Pachypodium saundersii il primo fiore nel 2018.
Pachypodium saundersii, 2021.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

3 risposte

  1. bellissima foto e congratulazioni per la pianta. Anche io ho iniziato ad apprezzare i pachypodium e sono alla ricerca di giusti consigli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue