Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter

Eccola finalmente ho trovato il nome di questa pianta grassa: di seguito la foto e poi alcuni consigli pratici dalla rete. Francesco Diliddo

L’esposizione deve essere in pieno sole nel periodo vegetativo (primavera – autunno) ed almeno molto luminosa in inverno. Durante il periodo vegetativo inoltre deve essere assicurata una ottima aerazione. La temperatura minima varia molto e va dai 5-8 °C delle specie subtropicali ai 10-15° C per le specie tropicali.
Occorre annaffiare in modo abbondante, ma non troppo di frequente, avendo cura di intensificare le annaffiature per le specie provviste di foglie e senza un fusto particolarmente succulento. Ovviamente il terriccio dovrà essere lasciato asciugare per almeno un paio di giorni tra una annaffiatura e l’altra.
Le annaffiature dovranno poi essere completamente sospese durante il periodo invernale.
In considerazione della presenza di lattice le talee andranno effettuate nel periodo primaverile/estivo asportando dalla talea il lattice immergendola in acqua tiepida (circa 60° C) lasciando poi essiccare bene la ferita per almeno un mese prima di procedere alla piantumazione in un substrato composto da torba e sabbia che dovrà essere mantenuto sempre leggermente umido aiutandosi eventualmente con un sacchetto di plastica trasparente che dovrà ricoprire il contenitore della talea.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue