Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Thunbergia alata.

Una piccola pianta di thumbergia alata, regalo inaspettato e molto gradito che ho subito piantato nel grande vaso addossato al graticcio. Facendo le ricerche ho trovato tantissime varietà e sembra di facile coltivazione, visto che in alcune zone del pianeta è una pianta infestante! La foto che pubblico l’ho presa dalla rete e quando sarà un pò cresciuta e porterà i primi fiori pubblicherò le foto del mio esemplare. Buon fine settimana Francesco Diliddo

Curiosità e consigli per la cura della thunbergia alata.

La thunbergia alata varietà Arizona è una rampicante perenne sempreverde, originaria dell’Africa orientale. E’ una liana (lunga fino a 3 metri) che in natura cresce ai margini delle foreste, ma anche in aree più aride; le foglie sono triangolari-ovate, spesso con lobi basali angolati; i fiori solitari, imbutiformi, larghi fino a 5 cm, sono tipicamente arancio brillante con centro porpora scuro: esistono tuttavia diverse cultivar in altri colori. Di rapida germinazione e crescita veloce, è spesso coltivata come annuale, sebbene in questo caso raggiunga dimensioni più contenute. La posizione ideale nella quale collocarla è in pieno sole o, comunque, in zone ben illuminate ma riparate; durante la stagione estiva è buona norma riporla in posizioni parzialmente ombreggiate.
Il periodo più adatto alla piantumazione è la primavera; il terreno deve essere ben drenato. Per tutta la fase della crescita, le annaffiature devono essere abbondanti. Possono sopportare temperature abbastanza basse, intorno ai -5° C, per brevi periodi di tempo; spesso però le piante non sopravvivono ai periodi invernali eccessivamente umidi, e vengono sostituite ogni anno.
In generale la thunbergia è un genere della famiglia delle acanthaceae che comprende un centinaio di specie, per lo più erbacee annuali e perenni, oltre delle quali rampicanti, e qualche arbusto, originarie dell’Africa meridionale, del Madagascar e dell’Asia meridionale. Il massimo centro di biodiversità è l’Africa meridionale, con una novantina di specie, dodici delle quali sudafricane. Sono piante del sottobosco, talvolta delle aree rocciose, che si arrampicano sugli alberi e gli arbusti delle foreste. Sono coltivate per la bellezza dei grandi fiori a tromba, dai colori brillanti (azzurro, viola, giallo, arancio, rosso, bianco).

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

0 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue