cactus
Pilosocereus azureus nel 2014.

Nell’estate 2014 ho trovato per strada questo piccolissimo esemplare di Pilosocereus azureus: sarà stato buttato o è caduto da qualche davanzale e quindi l’ho portato a casa e piantato in un vaso di terracotta. L’ho chiamato “Fortunello” e lo curerò con tanta attenzione. Qualche informazioni sulla sue cure di seguito. Buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per la coltivazione del Pilosocereus azureus.

Una pianta succulenta perenne originaria dell’India e del continente americano che predilige la collocazione in una zona ben illuminata della casa, anche ai raggi diretti del sole, ma non nelle ore più calde della stagione estiva. In inverno la trasferisco in serra fredda sul balcone e sospendo le annaffiature. Il substrato del Pilosocereus azureus deve essere ricco e ben drenato. Nella fase della messa a dimora si consiglia di utilizzare una composta specifica per cactacee o mescolare terriccio fertile, torba e sabbia per garantire alla pianta il corretto sviluppo. In primavera e nel corso della stagione estiva si consiglia di irrigare con regolarità, lasciando che il terreno si mantenga asciutto un intervento e l’altro.  In autunno e nel corso della stagione invernale è invece opportuno diradare le irrigazioni. Il Pilosocereus azureus è una pianta abbastanza resistente all’attacco di parassiti e malattie. Attenzione per ai ristagni idrici ed agli eccessi di umidità, che potrebbero provocare la formazione di malattie fungine e marciumi radicali.

Pilosocereus azureus, estate 2021.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue