Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter

Sono stato a Murabilia a Lucca e c’era davvero l’imbarazzo della scelta. Ho preso solo tre cactus dei quali pubblicherò l’articolo con la scheda per le cure nei prossimi giorni. Il primo cactus davvero particolare è il Tephrocactus articulatus var. papyracanthus. Buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per le cure del Tephrocactus articulatus.

Una pianta cactacea originaria dell’Argentina formata da articoli sferico-oblunghi di circa 3-4 centimetri. Spine larghe, flessibili come la carta, che possono raggiungere 4-5 centimetri di lunghezza che produce fiori gialli (è un opuntia).
Il Tephrocactus articulatus è molto facile da coltivare e predilige un’esposizione in pieno sole e per il terriccio ha bisogno di un miscuglio minerale un poco umifero.
Resiste al freddo invernale fino a 5° C. e bisogna sospendere le annaffiature che vanno eseguite da aprile a settembre, tenendo presente che è intollerante agli eccessi d’umidità. Si riproduce per talea e raggiunge al massimo i 30 centimetri di altezza.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue