Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Faucaria tigrina 2019.

Due piccole talee regalatemi nel 2015 sono in ottima forma e a fine estate ha anche fiorito. La Faucaria tigrina è molto facile da coltivare ma teme il gelo in inverno quindi consiglio di spostarla in un luogo riparato del balcone o terrazzo e sospendere le annaffiature. Di seguito condivido le informazioni per la coltivazione e buona giornata, Francesco Diliddo.

Consigli e curiosità per le cure della Faucaria tigrina.

La Faucaria tigrina è originaria del Sudafrica ha bisogno di terriccio ben drenato, sabbioso e poco fertile. Richiede poca acqua altrimenti le foglie si ingrossano sino a rompersi e facilmente marciscono.
Dare acqua moderatamente da metà estate fino alla fine dell’inverno, e mantenere il terreno asciutto quando le piante sono in riposo. Ricoverare in inverno in un luogo fresco e luminoso. Si coltivano in pieno sole, o anche in luogo leggermente ombreggiato; possono sopportare brevi periodi di gelo, ma in genere si coltivano in luogo con temperature minime non inferiori ai 10° C. Si riproduce per seme o per talea: la semina avviene in primavera mentre le talee, si piantano da giugno ad agosto. 

faucaria tigrina

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue