Dahlia “pompon” e “cactus”

IMG_20190226_165153.jpg

Moltissimi anni fa (credo 23-24) provai a piantare le dahlie nel giardino pugliese della casa in campagna, in piena terra, e non ebbi grandissimi risultati. Ero adolescente e non avevo l’esperienza di oggi! Ci riprovo sul mio balcone in grandi vasi e vediamo cosa viene fuori: tre piante le ho messe sul balcone ad ovest e un tubero sul balcone assolato a sud. Ho preso le varietà pompon “Rocco” di colore fucsia e “Glow” rosso intenso, mentre per le varietà cactus ho preso “Vuurvogel” (uno sgargiante rosso e giallo) e “Clair obscur” dai colori fucsia-viola con le punte dei petali bianchi. Bisogna avere pazienza e aspettare la primavera inoltrata (inizio estate) per vedere i fiori; di seguito alcuni consigli per le cure. Saluti da Pisa, Francesco Diliddo

IMG_20190226_163259.jpg

Consigli per la cura delle dahlie

Appartiene alla famiglia delle asteraceae ed è originaria del Messico, ma si ritrova anche in altre zone del Centro America e include un numero elevato di varietà tutte con radice tuberose. La dalia è un fiore molto apprezzato e si tratta di una perenne tuberosa, anche se talvolta viene coltivata come annuale. La pianta vanta un lungo periodo di fioritura che va, a seconda della varietà, da metà primavera fino all’inizio dell’autunno regalando fiori che potranno essere semplici, a palla, doppi, a forma di margherita, a pompon o globoso.

IMG_20190226_163522.jpg
Sul mercato esistono oltre 50.000 varietà e cultivar, che si distinguono a seconda della forma e delle dimensioni del capolino. La maggior parte sono originarie dall’ibridazione della D. coccinea e D. pinnata, con mescolamenti con altre specie.
La dalia è molto esigente in tema di terreno che deve essere ben concimato e drenato con della sabbia.
È una pianta che richiede posizioni in pieno sole, ma sopporta bene la mezza ombra e richiede abbondanti e continue irrigazioni durante la fioritura o in periodi di siccità. Le dalie possono essere coltivate in vasi o fioriere, soprattutto le varietà più piccole.

IMG_20190226_165256.jpg

Importante il terreno leggero, ben drenato e molto ben concimato con materiale organico. Il vaso dovrà essere abbastanza profondo: indicativamente almeno 30 centimetri. In generale non richiede troppo acqua, ma il terreno deve essere sempre umido e non sopporta la siccità, evitando i ristagni. È importante aumentare le irrigazioni al momento dell’impianto, durante i periodi di siccità e durante la fioritura.

IMG_20190226_165213.jpg

 
Non sopporta il gelo, per cui quando inizia il freddo i tuberi di dalia vanno tolti dal terreno. In autunno terminata la fioritura, si tagliano gradualmente i fusti prima a 50 cm, e poi dopo 7/10 giorni a 10 cm. A quel punto si può scavare il terreno e raccogliere i tuberi, si puliscono e si lasciano asciugare all’aperto per qualche giorno e poi si collocano in cassette di legno su un solo strato, spolverati con un fungicida in polvere e coperti con torba secca e un po’ di sabbia. Si conservano in un ambiente fresco e arieggiato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: