Echinocactus grusonii

Il mio cactus (chiamato comunemente “cuscino della suocera”) più paziente, credo sia stato una delle prime succulente acquistate a Pisa, circa 7 anni fa, che mi ha seguito nei vari traslochi. E’ cresciuto molto e sono davvero contento; di seguito la scheda per accudirlo.

Francesco Diliddo

Cactacea originaria delle aree aride del Messico al cui genere appartengono circa una decina di specie, tutte originarie
dell’America centrale.
Le piante hanno uno sviluppo lento, ed impiegano svariati decenni per crescere; i grusoni fioriscono difficilmente in vaso,
soprattutto perché prima di fiorire devono raggiungere la maturità, ovvero un diametro di almeno 30-35 cm. I fiori sbocciano
in primavera o in estate e sono di colore giallo tenue.

Queste cactacee si tengono in una posizione ben luminosa, possibilmente soleggiata, con una semi ombreggiatura estiva,
nelle ore più calde del giorno; prediligono un terreno molto ben drenato, costituito da terriccio mescolato a sabbia, pozzolana, o lapillo, in modo che il drenaggio sia ottimo e che il substrato non trattenga eccessiva umidità.
Le annaffiature si forniscono solo quando il terreno è perfettamente asciutto, e soltanto nei periodi in cui la pianta
viene tenuta in luogo con temperature superiori ai 15°C.

Queste piante hanno sviluppo molto lento, e un apparato radicale abbastanza ridotto, per questo motivo non è necessario
intervenire con rinvasi troppo frequentemente.

I grusoni, come molte piante grasse, possono sopravvivere a lunghi periodi di siccità, utilizzando l’acqua che immagazzinano
nei loro tessuti, ma non possono vivere senza acqua per sempre; quindi da maggio a settembre annaffiamo regolarmente, quando
il terreno è asciutto. Ricordiamoci di annaffiare le piante posizionate al sole, ogni volta che il terreno è ben asciutto, da aprile a settembre; evitiamo invece le annaffiature per tutte le cactacee coltivate in casa, in inverno più freddo fa e meno acqua desiderano.

Annunci

2 responses to this post.

  1. […] infatti due anni fa ho fatto l’operazione e per ora sta bene così. Per i consigli rimando al mio articolo di qualche anno fa! Eccovi la foto con la mia mano per capire le proporzioni. Buon sabato, […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: