Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Ceratostigma plumbaginoides prima del rinvaso.

Questa pianta perenne ha colpito la mia attenzione per i suoi fiori blu e l’ho sistemata in composizione con l’Euphorbia “Diamond frost”. La caratteristica principale del Ceratostigma plumbaginoides è che ama le posizioni soleggiate e per questo l’ho posizionata sul balcone esposto ad ovest (in un luogo super assolato e ventoso) e non ha sofferto per niente la torrida estate 2022, che non dimenticheremo facilmente. L’annaffio due volte a settimana, in un vaso di medie dimensioni, ed è perfetta per i luoghi più assolati del giardino e al sud Italia può tollerare anche esposizioni semi ombreggiate. La bella notizia è che, oltre ad essere molto rustica, non è stata attaccata da nessun parassita.
Di seguito vi scrivo le curiosità e i consigli per la coltivazione. Buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per le cure del Ceratostigma plumbaginoides

È un arbusto perenne deciduo (le foglie cadono in autunno) originario della Cina e dell’Asia centrale, appartenente alla famiglia delle Plumbaginaceae.
Il Ceratostigma plumbaginoides presenta fusti sono sottili, arcuati o ricadenti che si sviluppano a partire da rizomi carnosi, che tendono ad allargarsi, rendendo la pianta tappezzante (altezza 30-40 centimetri); le foglie sono ovali, di colore verde scuro, spesse, diventano color bronzo in autunno, prima di cadere dalla pianta. La pianta erbacea è stolonifera (lo stolone è un ramo laterale che spunta da una gemma ascellare vicino alla base della pianta), molto rustica e può resistere fino ai -15° C.
Il Ceratostigma plumbaginoides cresce inizialmente lento ma quando i fusti ricadenti, che si sviluppano a partire da rizomi carnosi, iniziano ad allargarsi possono risultare perfino invadenti.
La parte aerea della pianta durante l’inverno dissecca ed entra in riposo vegetativo per poi comparire in primavera. I fiori tubulosi, di colore blu elettrico con calice centrale color porpora, sono attrattivi per le farfalle e producono una cospicua fioritura dall’estate fino all’autunno.
La sopravvivenza invernale viene garantita dagli abbondanti stoloni carnosi sotterranei.
Per ottenere e supportare lo sviluppo dell’abbondante fioritura, caratteristica delle piante di Ceratostigma plumbaginoides, da giugno a settembre consiglio di somministrare regolarmente del concime organico liquido per piante fiorite, da diluire periodicamente nell’acqua delle irrigazioni.

Ceratostigma plumbaginoides, particolare dei fiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue