Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter
Ipheion uniflorum “Jessie”, prima fioritura febbraio 2024.

Lo scorso autunno ho voluto testare la coltivazione “a lasagna” delle bulbose a fioritura primaverile che consiste nel mettere a dimora i bulbi a strati, in maniera da avere una lunga fioritura per tutta la stagione. Come mi ha spiegato Christian di FlorianaBulbose è importante scegliere specie che fioriscono in tempi consecutivi, dalle dimensioni contenute e creando un abbinamento di colori. Mi sono affidato alla sua grande competenza ed esperienza e ho scelto solo il colore con un bouquet che va dal bianco al blu.
Mi ha creato una bella composizione, per un vaso profondo da 25 centimetri di diametro, con le seguenti bulbose: il Giacinto “Delf blue”, i Muscari “Peppermint”, la Pusckinia scilloides e l’Ipheion uniflorum “Jessie”. Condivido con voi il disegno con la stratificazione che ho utilizzato per la messa a dimora nel mese di ottobre scorso. Il primo a fiorire è stato il delizioso Ipheion “Jessie” che ha la caratteristica di fiorisce in continuità fino ad aprile! Come di consueto vi scrivo i consigli per la coltivazione di questa pianta che vi stupirà.
Buona giornata, Francesco Diliddo.

Curiosità e consigli per la coltivazione dell’Ipheion uniflorum “Jessie”

L’Ipheion uniflorum è originario del Sud America (Uruguay e Argentina) e appartiene alla famiglia delle Liliaceae.
È una pianta bulbosa perenne chiamata comunemente “stella di primavera”, il cui profumo del fiore è dolcissimo (ricorda il miele) e il suo colore blu lo rende ancora più bello.
La cultivar ‘Jessie’ è una varietà inglese recente, che si distingue per il suo colore molto brillante.
Facile da coltivare, ma dalla crescita piuttosto lenta, questa robusta pianta ama insediarsi nelle aiuole con il tempo e si è naturalizzata anche in altri continenti. Come tutti gli Ipheion, sviluppa un fogliame graminiforme, molto rustica e facile da coltivare in qualsiasi terreno drenato, dove riposa in estate, indifferente al caldo e alla siccità.
L’Ipheion uniflorum “Jessie” si naturalizza facilmente sui pendii, nei giardini rocciosi o nelle bordure e si presta anche per la coltivazione in vaso.
Alla fine dell’inverno (febbraio-marzo) spuntano fiori solitari e il picco si verifica nei mesi di marzo e aprile, per concludersi a maggio, con l’arrivo del caldo estivo. Nei climi miti, la fioritura si estende da dicembre a maggio. Molto resistente nei terreni drenati, questa pianta necessita di estati secche e calde. Si moltiplica molto rapidamente grazie alla produzione di numerosi bulbilli.
L’Ipheions uniflorum ‘Jessie’ va piantato in autunno, in posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, in un terreno abbastanza ricco e ben drenato, a 8 centimetri di profondità, distanziando i bulbi di 8 centimetri l’uno dall’altro: non richiedono cure o attenzioni particolari. Durante il periodo di crescita, vanno annaffiati una o due volte alla settimana e si può aggiungere del fertilizzante liquido per piante fiorite in vaso una volta al mese.
L’Ipheion uniflorum è associato a molte piante, come ad esempio i narcisi botanici oppure si possono mescolare con i ciclamini, che fioriscono allo stesso tempo, con gli ellebori orientali dai fiori bianchi e viola.

Ipheion uniflorum “Jessie” particolare fiori.

5 risposte

  1. Dopo Instagram sono anche qui perché non trovo i bulbi e spero che tu li venga.
    Grazie ciao
    Giuliana Bighi

  2. navigando in rete per avere consigli su l’agave americana (ne ho tre, ormai) ho trovato questo vostro bellissimo sito. Non sono un’esperta, ma amo molto le cactacee, le succulente e le bulbose. Complimenti per i chiari ed interessanti consigli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue