Ultimo Articolo inserito
Subscribe Newsletter

Ultimo acquisto al “Cactusday” accresce la mia mini collezione di euphorbie. Di seguito alcuni consigli per le cure. Francesco Diliddo

euphorbia enopla

Specie arbustiva originaria del Sud Africa che cresce fino ad un metro di altezza, ramificando dal basso e creando un fusto centrale, con 6/7 coste e spine che sono rosso vivo quando nascono per diventare marroni quando smettono di crescere (fino a 6 cm) ed irrobustirsi. Questa specie è considerata facile da coltivare ma purtroppo se coltivata con poca luce tende ad eziolare (crescita allungata con fusti ingialliti) con facilità senza spine lunghe. Perciò per tenerla in pieno sole bisogna prima abituarla gradualmente per evitare scottature.

Cresce bene in un substrato ben drenato e nella zona di origine in cui vive, riceve piogge sia in inverno che in estate, quindi può essere innaffiato moderatamente tutto l’anno (tranne nei mesi invernali per il rischio marciumi).
Durante l’inverno tenerlo completamente asciutto (intorno a 4° C), anche se sembra tollerare bene leggere gelate.
Hanno bisogno di molta luce per mantenere la forma compatta, ma diversi cloni variano nella loro tolleranza al sole diretto.

Si riproduce per talea o seme: la talea una volta tagliata va fatta asciugare per qualche giorno e i semi impiegano 2/3 settimane per germogliare.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue