Il mio esemplare di Euphorbia inermis l’ho trovato per caso in un negozio di fiori, devo darmi una regolata, tra un pò non so più dove metterle tutte queste piante! Di seguito vi scrivo i consigli e la foto della mia pianta, in basso l’immagine di un esemplare adulto fiorito preso dalla rete.  Saluti, Francesco Diliddo.
euphorbia inermisCuriosità e consigli per le cure dell’Euphorbia inermis.

Originaria del Sudafrica è anche chiamata testa di Medusa o corona verde. L’Euphorbia inermis è una pianta succulenta che gradualmente forma dei cespugli nani. Da uno stelo centrale partono numerosi rami corti. Il cespuglio raggiunge dimensioni sino a 50 centimetri. Ha una radice abbastanza profonda, tuberosa, caudiciforme: in natura il caudex rimane sotterraneo e la vegetazione è rigogliosa.  In coltivazione il caudex tende ad essere scoperto e la vegetazione meno rigogliosa. Gli steli giovani hanno piccole foglie che cadono con l’età.
Fiorisce in primavera con ciazi giallo chiaro e predilige esposizioni molto luminose. L’ideale è trovare una posizione in cui riceva il sole del mattino e sia invece riparata nelle ore più calde del giorno. Coltivare in vaso con terriccio ben drenato. Alla ripresa vegetativa, da marzo a novembre, somministrare piccole quantità d’acqua e aumentare gradualmente. In seguito, innaffiare abbondantemente quando il terreno è completamente asciutto. Ridurre gradualmente fra settembre e ottobre. Non tollera temperature inferiori a 10° C quindi va necessariamente ricoverata in serra o in appartamento in inverno.

euphorbia_inermis fiorita

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

5 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe to our newsletter

Sign up to receive updates, promotions, and sneak peaks of upcoming products. Plus 20% off your next order.

Promotion nulla vitae elit libero a pharetra augue